ALOPECIA AREATA NEI RAGAZZI: UNA SFIDA DA VINCERE

ALOPECIA AREATA NEI RAGAZZI: UNA CONDIZIONE DA CONOSCERE E COMBATTERE PRECOCEMENTE

L’Alopecia Areata è una condizione autoimmunitaria e geneticamente determinata che può insorgere in ogni età. Anche i ragazzi possono essere colpiti con diversi gradi di severità.

Anche in questa fascia pediatrica è possibile osservare un’Alopecia areata in chiazze, un’Alopecia diffusa, una totale (che interessa in modo completo il solo cuoio capelluto e le sopracciglia) e l’alopecia universale (che in breve tempo può diventare cicatriziale e quindi definitiva).

La buona notizia è che alcune condizioni legate all’Alopecia areata nei ragazzi possono essere trattate con successo grazie a nuove terapie rigenerative (vedi gli altri casi di successo dell’Istituto Tricologico Romano nei ragazzi)

La prima cosa da fare è una corretta diagnosi – spiega il Dr. Luigi Laino, Dermatologo esperto di Alopecia areata e Direttore dell’Istituto Tricologico Romano. Essa è raggiungibile con l’esame obiettivo, i test fisici ma soprattutto con la Tricoscopia digitale che è in grado oltre all’esclusione di altre condizioni alopeciche (dalle tricotillomanie nei giovani, al lichen planopilaris, a forme lupiche, ad aree celsi di natura connatale) di differenziare le forme non cicatriziali (le più frequenti) da quelli a tendenza cicatriziale (soprattutto nelle prime fasi di malattia)

L’Areata Combo Therapy un protocollo scientifico messo a punto dall’Equipe dell’Istituto Tricologico Romano e pubblicata su un’importante rivisita internazionale, lo Scientific Journal of Clinical Dermatology (Autore Dr. Luigi Laino) è costituita da 2 trattamenti che si effettuano in un’unica seduta e prevedono l’impiego di una terapia microinfiltrativa combinata, di natura antinfiammatoria a lento rilascio e rigenerativa con fattori di crescita, che ad oggi può essere associata anche ad una laserterapia di nuova generazione (Laser LLLT) che ha già dimostrato in modo scientifico l’efficacia nella ripresa della proliferazione delle cellule del centro germinativo dei Follicoli piliferi.

Ecco un’altro importante risultato di questa terapia, in una Ragazzina di 13 anni affetta da Alopecia Areata severamente diffusa dall’età di 3 anni. I risultati sono stati ottenuti nell’arco di 8 mesi e sono stabili da 2 anni.

L’alopecia areata nei ragazzi può avere un impatto devastante nella vita sociale relazionale e nello sviluppo psicologico; molto spesso le ragazzine portano una bandana o una fascia in modo permanente per coprire l’alopecia agli altri, come fosse una stigmate sociale. Ottenere questi risultati per noi è una grande vittoria” – Afferma il Dr. Luigi Laino, Autore del protocollo scientifico e della Terapia.