Lichen plano pilare

lichen-plano-pilaris

Il lichen plano pilare è una malattia autoimmunitaria a stampo like Noyd che colpisce quasi esclusivamente il cuoio capelluto.
Questa malattia è a eziopatogenesi sconosciuta ed è caratterizzata da un’infiammazione che istologicamente è contraddistinta da quella che in gergo istologico si chiama banda lichenoide, che va a colpire anche in modo per i follicolare gli annessi cutanei piliferi. Anche questa malattia come l’alopecia areata è caratterizzata da un infiltrato infiammatorio di tipo linfomonocitario.

Clinicamente questa patologia può avere un esordio subdolo ed un andamento Variabile:

solitamente il paziente avverte delle piccole chiazze senza capelli caratterizzate da un una cute spesso non più liscia e micro Papulosa

Tali chiazze possono rimanere di piccolo diametro ed aumentare di numero in breve tempo per poi divenire coalescenti ed aumentare quindi la presenza sul cuoio capelluto.

Purtroppo questa patologia causa un’immediata scomparsa dei follicoli piliferi vitali: quando un capello cade per attacco del lichen plano pilare purtroppo non ricresce più.

Dal punto di vista clinico la diagnosi dermatologica è piuttosto agevole:

il dermatologo, effettuando alcuni test fisici di trazione può verificare la presenza di fusti di capello che si staccano con tutte le guaine follicolari attaccate: in questo contesto la diagnosi di lichen plano polare, è pressoché sicura, sebbene sia comunque sempre assolutamente indicata l’effettuazione di un prelievo bioptico del cuoio capelluto per la conferma diagnostica.

La tricoscopia digitale può dare dei patterns molto specifici ed aiutare il dermatologo a valutare l’andamento di questa patologia.

Anche nel lichen plano pilare è possibile effettuare terapie topiche, sistemiche, ma soprattutto di natura micro infiltrativa con una terapia bifasica di tipo antinfiammatorio a lento rilascio, e rigenerativa con fattori di crescita del follicolo.

Per ulteriori informazioni consultare la sezione “terapie”